Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun30032020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Verbicaro, dimissioni e decadenza: interviene l'amministrazione

Verbicaro, dimissioni e decadenza: interviene l'amministrazione

  • PDF

VERBICARO – 7 giu. - “L’Amministrazione comunale di Verbicaro prende atto con estrema sorpresa delle dimissioni del consigliere di opposizione, Felice Spingola, e pur rispettandone la scelta, non ne condivide i metodi, i motivi dichiarati e la sostanza”. E' quanto contenuto in una nota diffusa in seguito alla decisione del consigliere Spingola di abbandonare il Consiglio alla prima seduta utile. Ma la situazione politica a Verbicaro è ancora più tesa perché sulla bilancia della minoranza c'è anche la vicenda della decadenza del consigliere di opposizione De Luca.

“Oggi, con la decadenza di De Luca e le dimissioni di Spingola, che si aggiungono alle dimissioni e rinunce a catena di cui furono protagonisti molti consiglieri di opposizione ad inizio mandato, la lista di Felice Spingola – si legge nella nota dell'amministrazione - dimostra di non rispettare l’elettorato che lo ha votato. Un fatto molto grave, determinato da scelte e fatti riguardanti gli stessi protagonisti di tale disimpegno, che fa perdere rappresentanza agli elettori di quella lista e che denota una visione non propriamente responsabile verso I’Ente che quei consiglieri avrebbero voluto amministrare”. Nell'analisi, l'amministrazione comunale si sofferma sulle brevi motivazioni aggiunte alle dimissioni di Spingola.

La maggioranza del sindaco Silvestri: “Contesta fermamente e rispedisce al mittente ogni addebito di gestione illegale, clientelare e “personaIizzata” - si legge - rivendicando invece una condotta amministrativa assolutamente ineccepibile sotto il profilo della legalità e dell’onestà”. L'amministrazione si sofferma anche sulla decadenza del consigliere De Luca: “portata avanti per diversi mesi – spiega - e passata per tutte le forme di garanzia che la legge concede al consigliere soggetto a decadenza, si evidenzia ancora una volta che, a fronte di un protratto inadempimento di pagamento di una concessione del principale parco pubblico del paese con annesso locale commerciale, che il De Luca gestisce da moltissimi anni, preso atto del mancato rispetto da parte dello stesso De Luca di una rateizzazione concessagli da questa Amministrazione e del conseguente giudizio (lite pendente) di recupero in corso, la decadenza era per l'Amministrazione comunale un atto dovuto, evitabile solo di fronte ad un adempimento dell’interessato che però non ha mai provveduto.

La notizia riportata su una decadenza determinata da tributi non pagati è del tutto infondata, poiché sotto tale aspetto, preso atto dell’avvenuta rottamazione delle cartelle presso il concessionario Equitalia, il procedimento si è arrestato, con la speranza di verificare nei prossimi mesi il buon esito della rottamazione esattoriale”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.