Miocomune.it

La tua informazione locale

Ven17012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Riaffiora l'idea della metropolitana di superficie sul Tirreno

Riaffiora l'idea della metropolitana di superficie sul Tirreno

  • PDF

TORTORA – 16 set. - L'idea di una metropolitana leggera che potesse unire tutti i paesi della costiera tirrenica, come dei quartieri di una grande città, è sfumata da tempo. Qualche anno fa, alcuni politici avevano preso impegni ben precisi. Sembrava quasi fatta. Poi, come molte cose, da queste parti, ma anche in Calabria, finiscono nel dimenticatoio. A tirar fuori dal cappello l'idea progettuale della metropolitana leggera è Raffaele Papa, coordinatore provinciale di Italia del Meridione. L'esigenza si avverte nuovamente perchè l'estate che sta per concludersi ha rivelato, ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, l'inadeguatezza dell'unica strada di collegamento: la Statale 18.

L'aumento di presenze turistiche ha messo a dura prova l'arteria e i collegamenti anche per pochi chilometri sono diventati difficili con problemi anche per le emergenze. Anche il collegamento con l'aeroporto di Lamezia terme diventa difficile: c'è chi, dall'alto Tirreno, preferisce raggiungere Capodichino a Napoli o gli aeroporti della Capitale. “La metro-leggera – scrive Raffaele Papa - diventa, pertanto, necessità non più rinviabile che potrebbe consentire veloci oltre che sicuri spostamenti ed anche un validissimo raccordo con l’aeroporto internazionale di Lamezia Terme anche in attesa di una effettiva utilizzazione dell’aviosuperficie di Scalea. Rilanciamo quindi con maggior forza e vigore la proposta presentata negli anni scorsi e già fatta propria da diverse amministrazioni comunali della provincia per realizzare una metropolitana servendosi della linea ferroviaria esistente e poco trafficata che in questo modo troverebbe una sua ottimizzazione e produttività.

Un'area come il tirreno ad alta vocazione turistica non può fare a meno di una efficiente rete di comunicazione e di trasporto e questo deve essere il primo passo verso un turismo qualificato e lo sviluppo dei territori”. Nella sua analisi, Raffaele Papa sottolinea: “L’afflusso di turisti e villeggianti sul Tirreno cosentino anche quest’anno ha messo in evidenza carenze che con il passare del tempo vanno ad aumentare i disagi di frequentatori e residenti. Tante sono le insufficienze riscontrate tra cui la limitata possibilità di una più rapida circolazione stradale che possa consentire di raggiungere le varie località costiere ed interne e l’aeroporto di Lamezia in tempi accettabili e consoni alle attuali esigenze.

L’unica arteria percorribile, la SS 18 che attraversa quasi tutti i centri urbani, è impraticabile e le difficoltà sono davvero ed oggettivamente tante. I costi sarebbero oltremodo contenuti perché tutto già esistente e comunque non paragonabili ad altre opere con cifre astronomiche che si ha intenzione di avviare in altre zone. È soprattutto una questione di volontà che siamo certi di riscontrare in tutti i Comuni interessati, nell’Ente Provinciale e anche da parte della Giunta Regionale. Da subito lavoreremo per questa iniziativa affinché si predispongano tutti gli atti ed autorizzazioni necessarie per l’avvio del progetto”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.