Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer18092019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Verbicaro, due luoghi intitolati a S. Francesco e a Padre Dito

Verbicaro, due luoghi intitolati a S. Francesco e a Padre Dito

  • PDF

VERBICARO – 25 set. - In occasione dei festeggiamenti in onore di San Francesco di Paola, a Verbicaro, è stata dedicata una piazza al Santo calabrese. Il viale che porta al Santuario è stato invece intitolato a Padre Francesco Dito, dei Frati Minimi. L’iniziativa di queste intitolazioni era nel cuore del Rettore del Santuario Can. Don Giovanni Celia che le ha presentate al sindaco di Verbicaro e che sono state subito accolte dalla giunta con due distinte e motivate delibere.

Dopo la santa messa celebrata nel Santuario, prima di dare inizio alla processione in onore del Santo, il primo cittadino di Verbicaro, Francesco Silvestri, insieme ad alcuni membri della giunta comunale, ha scoperto le due targhe della piazza e del viale che da oggi portano il nome del Santo paolano e dell’illustre figlio di Verbicaro.

E’ seguita poi la benedizione da parte del Rettore Don Giovanni Celia. “Un grazie particolare è stato espresso all’Amministrazione Comunale – si legge in una nota - che accolto le richieste e si è fatta da subito sensibile verso questa lodevole iniziativa. In tanti nostri comuni la toponomastica locale riporta nomi e luoghi che tante volte non hanno nessun tipo di legame con i nostri paesi”. Padre Francesco Dito, (al secolo Giuseppe Maria) era nato a Verbicaro, il 27 gennaio 1835, dai genitori (don) Francesco Saverio e da Donna Rosa Rossi. Era stato battezzato nella Chiesa Arcipretale di Santa Maria del Piano il 27 gennaio dello stesso anno, dall’arciprete Don Vincenzo Basuino, con il nome di Giuseppe Maria. Emise la Professione solenne dei voti religiosi l’8 settembre 1854, nella Chiesa di San Francesco di Paola ai Monti. Proseguì poi gli studi a Roma presso il Collegio della Minerva.

Nel 1858, (anno delle apparizioni della Madonna a Lourdes) sabato 18 settembre, nella Sacrosanta Patriarcale Basilica Lateranense, fu ordinato Sacerdote dal Cardinale Costantino Patrizi, Vescovo di Albano. Fu un religioso di grande pietà, ed esemplarità nell’osservanza regolare. Si addormentò il 5 agosto 1904, nel Santuario di Paola all’età di 69 anni, 46 di sacerdozio e 51 di vita religiosa. Di questo benemerito religioso dei Frati Minimi se ne ignorava l’esistenza. Solo dopo accurate ricerche certosine fatte da Don Giovanni Celia e culminate con la pubblicazione del volume: Il Santuario Diocesano di San Francesco di Paola, storia tradizioni e restauro, si è giunti ad avere un profilo biografico completo.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.