Miocomune.it

La tua informazione locale

Gio05122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Diamante, porto: il tavolo tecnico; lo sciopero e le richieste del movimento

Diamante, porto: il tavolo tecnico; lo sciopero e le richieste del movimento

  • PDF

DIAMANTE – 28 gen. - Nuovo “Tavolo tecnico” sul porto convocato alla Cittadella regionale per fare il punto sulla situazione. In discussione il “capitolo” fideiussione. Un capitolo che era emerso anche nell'attività della commissione d'inchiesta per il porto. Quest'ultima aveva presentato in consiglio comunale una situazione non tanto felice sulla base, però, degli elementi raccolti. Situazione smentita dalla società che afferma di essere in buona salute e di attendere soltanto che la burocrazia faccia il suo corso.

Al tavolo tecnico hanno partecipato, per il comune di Diamante il geometra Vincenzo Vaccaro, responsabile urbanistica; l'avvocato Achille Ordine, consulente dell'ente. Per il concessionario: il dottor Graziano Santoro e l'avvocato Giancarlo Gentile. Per la direzione lavori: l'ingegnere Raffaele Salatino, direttore dei lavori e l'ingegnere Arturo Veltri, direttore operativo. Per la Regione Calabria, l'ingegnere Luigi Zinno, dirigente generale del dipartimento infrastrutture e responsabile unico del procedimento; l'ingegnere Francesco Mercuri, funzionario regionale di supporto al Rup; l'ingegnere Antonella Rino, funzionario regionale di supporto al Rup. Per l'alta sorveglianza, l'ingegnere Vincenzo De Caro. E' stato proprio il Rup Zinno a chiedere notizie sulla situazione della polizza fideiussoria. Graziano Santoro ha spiegato di aver avviato “una interlocuzione con il Sib”, fornendo copia delle mail scambiate fra le parti.

L'ultima, datata 15 gennaio 2018. “Ci sono state ulteriori interlocuzioni per le vie brevi con i funzionari – ha precisato Santoro - i quali hanno fornito rassicurazioni in merito alla possibilità di emettere la polizza fideiussoria prima del rilascio della concessione, in deroga a quanto stabilito dal regolamento del Sib; sulla deroga l'Ati rimane quindi in attesa che il segretario generale del Sib, ora in malattia, al rientro, prevedibilmente entro qualche giorno, trasmetta formalmente le determinazioni per quanto di competenza”. Il legale del comune di Diamante ha ricordato le modalità procedurali per ottenere il rilascio della polizza fideiussoria. Si tratta di questioni burocratiche, le stesse che negli anni hanno rallentato, o meglio, bloccato i lavori nella cittadina tirrenica.

Si continua ad operare a bocce ferme, in attesa delle decisioni del Sib e degli sviluppi della società affidataria. Lo stesso Zinno ha proposto l'attesa di una ulteriore settimana. In effetti, soluzioni “radicali” forse difficili da raggiungere anche dal punto di vista della normativa, potrebbero complicare ulteriormente la situazione. Lo stesso Santoro al precedente Tavolo tecnico aveva espresso riserve sulla restituzione dell'area al comune. Nel corso della riunione è stata esaminata anche la problematica portata sul tavolo dalla Polizia municipale sulle condizioni dell'area portuale con relativa documentazione fotografica.

LE RICHIESTE CONTENUTE NEL DOCUMENTO CHE IL MOVIMENTO POPOLARE CONSEGNA DOMANI AL SINDACO

Si chiede di valutare assieme al legale nominato dall’ente se l’atteggiamento del RUP sia conforme alla normativa vigente in materia di pubblici appalti e nel caso valutare la sottoposizione della questione alla magistratura competente. Al fine di ristabilire una situazione di decoro e di legalità chiediamo pertanto che Lei assuma una posizione ben chiara e precisa sulla questione attraverso:

1) una netta e decisa azione politica che consolidi e riaffermi il proposito di evitare ulteriori proroghe, e nello stesso tempo coinvolga le istituzioni a livello non solo regionali ma anche nazionale;

2) l’invio alla Società SIB, alla quale sono state richieste le nuove polizze fideiussorie da parte del concessionario, di una informativa contenente le informazioni utili ad individuare le evidenti carenze dei requisiti da parte del concessionario e segnalando, ove ve ne fosse bisogno, le sofferenze esistenti in capo al concessionario;

3) l’attivazione di ogni iniziativa utile per ristabilire una situazione di legalità anche attraverso l’avocazione a sé dei poteri concessi dalle leggi in materia e l’interessamento della magistratura competente.

LO SCIOPERO ORGANIZZATO PER IL 6 FEBBRAIO

Dopo i recenti positivi risultati delle ultime iniziative assunte, l’assemblea generale del movimento popolare riunita il 16 gennaio scorso ha deliberato in merito al costruendo porto di diamante. la raccolta di circa 1.000 firme a sostegno delle iniziative, la fiaccolata notturna per le vie della città’, le richieste inviate alla Regionecalabria, hanno prodotto i risultati della convocazione della amministrazione comunale e della ditta appaltatrice con l’intimazione alla stessa ditta, da parte del r.u.p., di procedere al ritiro della concessione marittima entro il 19 gennaio, fissando un ulteriore tavolo tecnico per il 25 gennaio. il R.u.p. si e’ inoltre riservato di valutare l’eventuale perdita dei requisiti del concessionario evidenziati negli allegati della deliberazione del consiglio comunale del 27 dicembre 2017. l’assemblea generale ha approvato, intanto, l’indizione di uno sciopero generale che dovrà’ coinvolgere l’intera cittadinanza, le attività’ produttive private, e l’auspicata solidarietà’ del pubblico impiego; e’ questo un particolare e delicato momento per il raggiungimento dell’obbiettivo che ci siamo dati: la riappropriazione dell’area portuale, per cui e’ necessario aderire allo sciopero e partecipare alle iniziative che il movimento popolare indicherà’.

Altresì aggiungiamo che la riunione svoltasi a Catanzaro il 25 gennaio scorso non ci HA PER NIENTE CONVINTI. Troppa debolezza da parte del Comune, troppe incertezze, troppi punti della questione lasciati in sospeso. QUESTO CI HA CONVINTO ANCORA DI PIU’ CHE E’ NECESSARIO AGIRE E FAR SENTIRE ANCORA PIU’ FORTE LA VOCE E LA VOLONTA’ DELLA POPOLAZIONE

DAL 30 GENNAIO AL 5 FEBBRAIO NEL MUSEO DAC AUTOGESTITO

DIBATTITI, MOSTRE, FESTE, GASTRONOMIA

MARTEDI’ 6 FEBBRAIO SCIOPERO CITTADINO CON CHIUSURA

DI TUTTE LE ATTIVITA’

CORTEO DALLE ORE 9 CON PARTENZA DA PIAZZA MUNICIPIO

RIPRENDIAMOCI L’AREA DEL PORTO !!

CONTIAMO NELLA PARTECIPAZIONE DI TUTTA LA POPOLAZIONE

UNITI SI VINCE - BASTA DIVISIONI - ABBIAMO PERSO TROPPO TEMPO

IL MOVIMENTO POPOLARE

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.