Miocomune.it

La tua informazione locale

Mar15102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, incontro fra studenti: l'esperienza 'Orestad-Metastasio alliance'

Scalea, incontro fra studenti: l'esperienza 'Orestad-Metastasio alliance'

  • PDF

SCALEA – 16 mar. - Un'esperienza “battezzata”: “Orestad-Metastasio alliance”. Una collaborazione fra il liceo Scientifico Pietro Metastasio, diretto da Laura Tancredi, e l'Orestad Gymnasium di Copenaghen, diretto da Allan Andersen. Un'esperienza finalizzata allo studio del sistema scolastico innovativo danese da parte di un gruppo di docenti dell'istituto di Scalea presso la scuola di eccellenza ”Orestad Gymnasium" di Copenaghen e un progetto legato ai circuiti turistici della Riviera dei Cedri da parte dei colleghi danesi.

La delegazione di 49 studenti e 4 docenti dell'Orestad Gymnasium ieri ha partecipato al convegno sul turismo presso il Palazzo dei Principi Lanza di Trabia di San Nicola Arcella. E' bastato soltanto lo scenario del panorama mozzafiato del Palazzo di San Nicola Arcella ad ispirare il dibattito.

Presenti i rappresentanti delle autorità istituzionali locali, i sindaci dei comuni di Tortora, Pasquale Lamboglia, di Orsomarso, Antonio De Caprio, di San Nicola Arcella Barbara Mele, l'assessore del Comune di Praia a Mare, Antonino De Lorenzo l'assessore del Comune di Scalea, Eugenio Orrico.

Gli studenti ed insegnanti danesi hanno voluto fortemente l'iniziativa perché entusiasti della biodiversità del territorio, della bellezza dei luoghi e sorpresi per la loro scarsa conoscenza a livello europeo. Per tale motivo si sono attivati per avviare progetti di studio e promozione del territorio in circuiti turistici internazionali più qualificati e di ampio respiro. «L'occasione di questo viaggio della scuola danese nel nostro territorio – ha spiegato la dirigente del Metastasio, Laura Tancredi – è stato un motivo per ristrutturare un programma di insegnamento-apprendimento per gli alunni del triennio». L'incontro è stato strutturato in tre fasi. Il primo obiettivo è stato quello di avviare un processo di apprendimento per valorizzare l'apprendimento della lingua straniera. Si è poi voluto presentare i percorsi di alternanza scuola-lavoro alla scuola danese. E, infine, terzo obiettivo è stato quello di poter dare la possibilità agli studenti danesi di visitare il territorio dell'alto Tirreno cosentino, il patrimonio culturale e paesaggistico. Insomma, una sorta di promozione turistica legata anche alla biodiversità.

«La sintesi degli obiettivi – ha detto ancora la dirigente Laura Tancredi – è quella di creare una partecipazione attiva dei giovani nei processi di promozione del territorio. Solo in questo modo la scuola crea quel valore aggiunto, quel capitale umano e culturale che le strategie di Lisbona sostengono. Solo nello scambio educativo, nella cooperazione internazionale, si può promuovere il cosiddetto “glocalismo”, il processo di miglioramento a livello locale e globale. E’ il processo di decentramento linguistico-cognitivo-culturale. Presento la mia scuola e il territorio e vedo come sono percepiti dagli altri».

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.