Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Dom19052019

Ultimo Aggiornamento:07:21:33

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Politica Buonvicino, su per le montagne con gli alunni del Comprensivo

Buonvicino, su per le montagne con gli alunni del Comprensivo

  • PDF

BUONVICINO – 24 mag. - FOTO - Una giornata nella “Natura”. E' il progetto educativo per i ragazzi della scuola primaria. Obiettivo: far conoscere loro una importante area del Parco nazionale del Pollino e stimolare in loro l’amore ed il rispetto per la natura. Il progetto elaborato dal “Gruppo Cai Buonvicino, Montagna amica” ha per tema: “Su per le montagne”. Condiviso pienamente dall’istituto comprensivo di Diamante, Maierà e Buonvicino, diretto da Leopoldo Di Pasqua. Immancabile l'appoggio del presidente del Parco del Pollino, Domenico Pappaterra, e della sezione “Pino Aversa” del Cai di Verbicaro.

Il percorso scelto dal gruppo “Montagna amica Buonvicino” si è snodato dalla località Sarapoto, il vecchio villaggio abitato fino alla fine degli anni ’60, fino a Madonna della Neve dove è ubicato il Santuario. “Lungo tale percorso, vero sentiero didattico – spiegano gli Amici della montagna - è possibile osservare orchidee, carpini, faggi, lecci, sorgenti d’acqua e ruscelli alimentati dalla neve accumulata dalle pendici di Monte Frattina e Pietra del Cisso. Un vero laboratorio naturale. Inoltre è possibile osservare Sasso dei Greci e Tripidone, antichi siti fortificati abitati dal tempo degli antichi greci sino ai Longobardi”. Impegnati più di 60 alunni delle classi quinte della scuola primaria, accompagnati dagli insegnanti, con un servizio di vigilanza di circa 25 persone.

Il forestale del Parco nazionale del Pollino, Aldo Schettino, ha spiegato ai giovani l’importanza degli alberi e del perché presenti lungo il percorso ontani, carpini, faggi e lecci oltre ad alcune piante officinali tra cui la “Belladonna”, usata nel passato. La zona interessata è tutta l’area del Sito di interesse comunitario della Vallata di Sarapoto posta nell’alta valle del torrente Corvino di Buonvicino, sito importantissimo per la presenza del lupo, dell’acero del Lobelii e di un geosito, studiato da tempo da parte dell’Unical, per la presenza di resti fossili di bivalvi, alghe e batteri rarissimi. La Guida ufficiale del Parco, Carmelo Pizzuto, ha spiegato ai ragazzi del perché alcune montagne del Parco nazionale siano ricche di fossili e, cosa importante, ha coinvolto i ragazzi all’osservazione diretta di alcuni fossili, campioni utilizzati nelle visite guidate presso il museo del Parco stesso.

L’attenzione e l’interesse dei ragazzi è stata eccezionale; hanno posto domande e chiarimenti ed il percorso di circa 2900 metri è stato fatto senza alcuna apparente stanchezza. Alla fine dell’escursione, grande soddisfazione per tutti, il Dirigente scolastico, Leopoldo Di Pasqua, ha espresso la volontà di ripetere l’esperienza, soddisfazione per l’attenzione dei ragazzi è stata espressa anche da Schettino e la guida Carmelo Pizzuti si è complimentato con i ragazzi per l’interesse dimostrato. Il Gruppo Cai Montagna Amica Buonvicino, soddisfatto per la riuscita dell’iniziativa, ringrazia tutti coloro i quali hanno partecipato all’evento ed in particolare i proprietari dei 19 fuoristrada messi a disposizione e tutti gli autisti dei mezzi che con grande attenzione e diligenza hanno trasportato i ragazzi nella zona di inizio sentiero presso il Villaggio Sarapoto.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, conclusa la XIII edizione del festival degli scacchi
 
Maierà, Affari in famiglia: gli arresti, i particolari - VIDEO
 
Maierà, Affari in famiglia: conferenza stampa - VIDEO
 
Una famiglia di cinghiali avvistata a Scalea - VIDEO
 
Cosenza, operazione Alarico: 57 misure cautelari
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.