Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun30032020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Diamante, porto: pagata la fideiussione; ma il movimento contesta

Diamante, porto: pagata la fideiussione; ma il movimento contesta

  • PDF

DIAMANTE – 1 giu. - La vicenda relativa alla realizzazione del porto turistico di Diamante è sempre in evoluzione. E, mentre il movimento popolare preme affinché si chiuda il capitolo con il privato e si restituisca l'area al comune, la società che dovrà gestire i lavori sembra nuovamente essere pronta per la realizzazione dell'opera. La polizza fideiussoria richiesta sarebbe stata portata negli uffici comunali con la relativa attestazione del pagamento del canone demaniale e dell'imposta regionale. In pratica, già dal prossimo lunedì potrebbe essere rilasciata la concessione per i lavori dagli uffici comunali.

Questo vuol dire che l'attività di realizzazione dell'opera, seppure sul filo di lana, potrebbe riprendere. E, mentre per alcuni si tratta di un evento positivo, per altri, invece, si dovrebbe ricorrere alle vie legali per evitare che vengano avviati i lavori in scadenza fra poco meno di due mesi. Il 26 agosto era la data fissata per la conclusione dell'opera. Invece, la situazione è ancora in alto mare. Alla notizia del possibile avvio dei lavori è intervenuto il Movimento popolare che “dice basta al solito gioco delle parti – si legge in una nota - e manda una diffida tramite l'avvocato Raffaele Cammarella, firmata da tutti i componenti del movimento”.

Per il movimento, l'autorizzazione sarebbe fuori tempo massimo e non risolverebbe il problema dei lavori oramai vicini alla scadenza, che non potrebbero neanche iniziare nel mese di giugno per non compromettere la stagione balneare così come è scritto nel contratto. Il movimento popolare quindi, chiede: “Al Rup Zinno ed a tutti gli uffici la piena osservanza delle tempistiche indicate nelle missive a firma del Rup Zinno in cui viene individuata la data del 24 maggio 2018 come termine ultimo entro cui dare avvio ai lavori e l'attivazione immediata delle procedure consequenziali all’inosservanza e all'inerzia mostrata dal concessionario”.

Si chiede, poi, che “il responsabile dell'Ufficio tecnico del Comune di Diamante prenda atto dell'avvenuta scadenza dei termini indicati dal Responsabile unico del procedimento Regione Calabria in ordine al mancato avvio dei lavori del concessionario, e per tali ragioni, vista l'inosservanza dei termini da parte del Concessionario, sospenda l'emissione di qualsivoglia documentazione o concessione in violazione dei suddetti termini”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.