Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Mar21082018

Ultimo Aggiornamento:11:19:16

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Politica Praia a Mare, alaggio barche: balneazione vietata in zona Marlane

Praia a Mare, alaggio barche: balneazione vietata in zona Marlane

  • PDF

PRAIA A MARE – 13 giu. - L'idea è quella di eliminare quanto più possibile la presenza di barche e quindi di eventuali elementi inquinanti nell'area dell'Isola di Dino che, come è noto, è un sito di interesse comunitario. L'ordinanza emessa dal sindaco Antonio Praticò, della quale abbiamo già riferito nei giorni scorsi, ha questo obiettivo. Recentemente è uscita una seconda ordinanza che integra quella precedente e che riguarda i bagnanti.

Si ordina, ai concessionari degli specchi d’acqua: “che l'alaggio delle imbarcazioni da metri 2 a metri 15 deve avvenire solo ed esclusivamente nella intera area che va dal Canale Marlane fino al confine con Tortora, mediante l'uso di idonei mezzi meccanici con esclusione dell'uso di verricelli, dando atto che l'intera area è inibita alla balneazione”.

Uno spazio dedicato interamente alle imbarcazioni che dovrebbe, quindi, limitare la presenza di natanti, anche in sosta, attorno all'isola di Dino. La violazione di tale ordinanza comporta anche il sequestro di eventuali mezzi utilizzati, non conformi a quanto stabilito nell'atto del sindaco. L'iniziativa, come è noto, non è stata accettata di buon grado da una parte dei responsabili degli stabilimenti che ospitano l'alaggio barche, come è facilmente intuibile, nell'area dell'Isola di Dino. L'amministrazione motiva la decisione ricordando che l'ancoraggio delle imbarcazioni da diporto, quando intensivo e non adeguatamente regolamentato, può rappresentare una minaccia per la conservazione degli ecosistemi marini interessati da aree Sic come quelle esistenti intorno all'Isola di Dino. “Le praterie di fanerogame marine risultano essere le più vulnerabili all’azione meccanica delle ancore e dei sistemi di ormeggio sul fondale; le praterie della specie endemica Posidonia oceanica stanno subendo fenomeni di regressione e l'ancoraggio da parte delle imbarcazioni da diporto è stato identificato come una delle principali cause della loro regressione; che l'entità del danno arrecato fino ad oggi, dagli ancoraggi, alle praterie di Posidonia oceanica dipende da numerosi fattori; tra questi, i più importanti sono sicuramente la frequenza ed il numero degli ancoraggi, le dimensioni delle imbarcazioni, nonché il modello di ancoraggio utilizzato o la natura del substrato sul quale cresce la pianta, a salvaguardia della Posidonia”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Santa Maria del Cedro, successo per il festival Beach volley
 
Diamante, disturbatori al concerto dei New Trolls
 
Scalea, selfie e autografi con Angelo Famao, star di You Tube
 
Scalea, il discorso del generale Paticchio ai militari della Compagnia - VIDEO
 
Scalea, visita del generale Paticchio, comandante regionale dell'Arma
 

 
istituto professionale gabriele - Tortora - 0985 765256

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.