Miocomune.it

La tua informazione locale

Mar17092019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, un parco intitolato a Scalea Campione d'Italia 1971

Scalea, un parco intitolato a Scalea Campione d'Italia 1971

  • PDF

SCALEA – 14 giu. - Il prossimo mercoledì 20 giugno, alle ore 19.00, in occasione del 47esimo anniversario dell’incredibile e prestigiosa conquista del titolo Nazionale “Scalea campione d’Italia juniores 1971”, su iniziativa del “Comitato organizzatore campioni d’Italia 1971” e dell’amministrazione comunale, in perenne ricordo di una impresa unica, la villa comunale di via Kennedy verrà intitolata: “ParcoScalea campione d’Italia juniores 1971”. 

Era la Domenica del 20 giugno 1971 e alle ore 23.15, nello stadio “Marescotti” di Ladispoli (Roma), la formazione juniores dell’Ac Scalea battè in finale, dopo una estenuante lotteria di calci di rigore, la Sangiorgina (squadra del Friuli Venezia Giulia). “Il giocatore con la maglia n°10 Driutti, implacabile giustiziere della squadra avversaria della Sangiorgina, si accingeva a calciare il quinto ed ultimo calcio di rigore, in quel momento i meravigliosi ragazzi calabri dello Scalea erano in vantaggio di una rete e se l’aitante Driutti fosse riuscito a far secco il valoroso portiere Posteraro, la monetina dell’arbitro Manfredini avrebbe deciso la cardiopatica contesa. Istanti indimenticabili, lunghissimi, spasmodici. Lunga rincorsa della mezzala veneta e tiro: con un balzo felino Posteraro neutralizzò facendo schizzare la palla oltre la traversa. Il resto è apocalisse.

A 615 Km di distanza buona parte della popolazione di Scalea, che non aveva potuto accodarsi ai circa 1.000 tifosi al seguito, incollata al telefono del bar Cardillo esplose di gioia. Scene indescrivibili, pazzesche. Caroselli di macchine con trombe spiegate, grida e pianti di gioia. Scalea è Campione d’Italia”.“Allora come oggi – si legge in una nota del Comitato promotore - ci sembra ancora di sognare ma è proprio vero, è accaduto realmente in quella magica notte del 20 giugno del 1971, la piccola cittadina di Scalea ha vinto con pieno merito il titolo più ambito. Per questa vittoria esultò tutta la Calabria. Ragazzi – continua la nota - vi siamo grati per averci dato questa immensa gioia.Il 20 giugno 1971è una data radiosa che nessuno potrà e dovrà mai dimenticare. Avete regalato un titolo Nazionale a questa Città, la vostra leggenda sarà impressa, con tutti gli onori, nella toponomastica di Scalea. Che sia d’esempio ai giovani di oggi a dimostrazione che con la volontà e lo spirito di sacrificio anche in un piccolo paese del sud si può essere, sia nello sport che nella vita di tutti i giorni, campioni d’Italia”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.