Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun20012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, situazione finanziaria: Bruno (M5S) invoca il commissariamento

Scalea, situazione finanziaria: Bruno (M5S) invoca il commissariamento

  • PDF

SCALEA – 15 giu. - Secondo il portavoce del Movimento Cinque stelle in consiglio comunale, Renato Bruno, il commissariamento di Scalea potrebbe essere vicino. Bruno si pone la domanda, su quanto sia vicino, in considerazione del fatto che ha inviato una nota alla Corte dei Conti nella quale si racconta la drammatica situazione finanziaria del comune di Scalea. “L’amministrazione Licursi – scrive infatti Bruno - ha perso ben 4 milioni di euro di riscossione passando dai 17 milioni che riusciva a recuperare il commissario ai 13 milioni di oggi. Durante l’insediamento l’attuale sindaco accusava il 50% dei cittadini di non pagare le tasse, sarebbe interessante sapere cosa pensi la commissione antimafia del suo operato visto che la percentuale sembra sia cresciuta”.

Secondo Bruno, l'amministrazione non è capace di recuperare le tasse comunali: “ed il sindaco cerca di fare il furbo inserendo in bilancio ben 7 milioni di residui attivi in più rispetto al commissario. Secondo l’amministrazione dovremmo poter recuperare non più 24 ma 31 milioni di euro nonostante l’evidente aumento dell’evasione fiscale”. In bilancio, secondo il consigliere, vi sarebbero somme per far quadrare i conti, “cifre probabilmente “gonfiate”. Il consigliere del M5S conclude: «Spero che la Corte dei Conti prenda in esame il bilancio del comune di Scalea attentamente.

Chiederò all’amministrazione un resoconto sul lavoro svolto dall’ufficio tributi, con la gestione del Dott. Caridi che avrebbe dovuto garantire dei risultati; gli unici visti ad oggi, sono 4 milioni di euro in meno nelle casse comunali». E Bruno prosegue: «Nonostante il sindaco Gennaro Licursi si rifiuti di darmi gli atti, impedendomi di verificare i dati, ho nuovamente richiesto i documenti sui tributi per verificare la provenienza dei 31 milioni dei residui attivi. Andrò in fondo a questa storia, mi sono rivolto al garante ed ho denunciato alcune anomalia all’anticorruzione». Il consigliere del M5S infine lancia un appello: «In consiglio ho avvertito tutti i presenti della situazione disastrosa del bilancio, invitandoli a votare consapevolmente. Qualora accadesse il peggio nel nostro comune ognuno si assumerà delle responsabilità in tutte le sedi opportune. Si rischia il collasso finanziario per le casse comunali e non ci saranno i soldi neanche per pagare i dipendenti. I primi segnali di cedimento già ci sono stati: una delibera di giunta, datata 28 maggio, in cui si chiede un’anticipazione di cassa per ben 700.000 euro».

L'INTERVENTO IN CONSIGLIO COMUNALE

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.