Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer18092019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica 'Noi per Praia' scrive al prefetto: «atteggiamenti prevaricatori»

'Noi per Praia' scrive al prefetto: «atteggiamenti prevaricatori»

  • PDF

PRAIA A MARE – 12 lug. - Una serie di questioni politiche sollevate dal gruppo di opposizione “Noi per Praia” capeggiato da Norina Scorza. La minoranza in consiglio comunale ha chiesto, tramite posta elettronica, un incontro con il prefetto di Cosenza per chiarire diverse situazioni e, in particolare, una serie di “atteggiamenti prevaricatori” della maggioranza che è alla guida del comune di Praia a Mare.

La capogruppo Norina Scorza evidenzia il fatto che “il suo gruppo”Noi per Praia” ha chiesto da tempo un consiglio comunale per discutere argomenti importanti, fra i quali anche la possibile incompatibilità dell’assessore alla sanità Pasquale Fortunato, ma dall'altra parte tutto tace.

Nessuna risposta, nessun cenno. “Noi per Praia” ha sollevato da tempo la questione del vicesindaco, mai indicato dal primo cittadino.

Il sindaco Antonio Praticò non lo ha ancora nominato e la questione sembra sia rimasta irrisolta; all'opposizione che chiede risposte in merito non viene fornita alcuna indicazione. La terza questione sollevata da “Noi per Praia” è quella che fa discutere dal punto di vista politico. L'assessore alla sanità Pasquale Fortunato, secondo “Noi per Praia” sarebbe incompatibile per la presenza di un contenzioso con il comune di Praia a Mare. Un procedimento che risale al 2016 in corso al tribunale di Vallo della Lucania. Si tratta di un’altra vicenda che sarebbe stata sollevata e alla quale non sono mai state fornite risposte. Ora, pare che vi sia anche la relativa documentazione a sostenere la tesi del gruppo di opposizione.

La quarta questione sollevata dal gruppo “Noi per Praia” è quella relativa alla presenza di ordinanze contingibili e urgenti che sarebbero vessatorie nei confronti dei cittadini. Secondo Norina Scorza, insomma, si farebbe un uso improprio di tali ordinanze “stante la mancanza di pericoli per la pubblica incolumità”. Proprio in riferimento ad una delle ultime ordinanze emesse dal sindaco Praticò, il Tribunale amministrativo, inoltre, fa sapere la rappresentante dell'opposizione, ha sospeso l'esecuzione dell'atto dei giorni scorsi, quello del 5 giugno, che avrebbe dovuto “mettere ordine” nelle aree dell'alaggio delle imbarcazioni. “Laddove vengono emesse ordinanze – afferma la consigliera Scorza – tali atti devono far fronte a situazioni di pericolo, con misure che salvaguardino l'interesse pubblico e con minor sacrificio dei cittadini rispetto all'interesse privato”. 

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.