Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer16102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, rottura Licursi Orrico ci si interroga sulle motivazioni

Scalea, rottura Licursi Orrico ci si interroga sulle motivazioni

  • PDF

SCALEA – 26 ott. - Era una “costola” dell'amministrazione Licursi. Eugenio Orrico, insieme ad altri, proveniva da una lista “non nata”, sgretolatasi a poche ore dalla presentazione ufficiale alle elezioni di più di due anni fa, a giugno 2016. Nell'attività amministrativa dell'ente, però, aveva assunto un ruolo di primo piano, comparendo spesso accanto al sindaco nelle occasioni importanti. Quel legame si è interrotto di colpo. In molti si chiedono perché sia intervenuta una rottura così netta. 

A prima vista, per chi non conosce le dinamiche politiche, sembra un fulmine a ciel sereno. Solo qualche giorno fa, nel corso della conferenza stampa con la Croce Rossa Italiana, il sindaco Licursi e l'assessore Eugenio Orrico si erano presentati insieme al tavolo con la stampa. E allora, c'è chi si chiede cosa sia potuto accadere per giungere ad un taglio netto. La prima ipotesi, quella più evidente, ma non certo l'unica, potrebbe essere l'annuncio dell'assessore Eugenio Orrico di una sua candidatura alle prossime elezioni provinciali con il movimento Italia del Meridione. E sabato è previsto un convegno con i saluti del sindaco Licursi e con l'intervento dell'ormai consigliere comunale Eugenio Orrico. Ma, come spesso accade, si cerca di scavare nell'ambito dei legami politici che poche volte sono sinceri, spesso invece nascondono insidie. Potrebbe esserci anche qualche poltrona che scotta dietro tale decisione. Il sindaco Licursi potrebbe aver fatto le sue riflessioni, forse, cercando la soluzione più “stabile”. Insomma è un vero e proprio colpo di scena e bisognerà attendere le prossime determinazioni del sindaco di Scalea per capire se ci sono retroscena oltre alla “debole” giustificazione politica. Nel suo decreto il sindaco Licursi scrive ufficialmente: “l'assessore, più volte, con le attività realizzate si è posto in palese contrasto con le direttive del sindaco e con gli indirizzi adottati dalla Giunta con il metodo della collegialità”.

Questa situazione, secondo il sindaco Licursi: “ha determinato il venir meno del rapporto di fiducia tra l'assessore e il sindaco impedendo di fatto il perseguimento degli obiettivi amministrativi fissati nel programma di mandato”. Tali motivazioni, secondo quanto si conferma nel decreto legittimano la determinazione di far cessare l'atto di nomina dell'assessore.

Si precisa, infine, che “Il venir meno della fiducia sull'idoneità del nominato a rappresentare gli indirizzi del sindaco delegante ed a perseguire gli obiettivi programmatici dell'amministrazione comunale, non è da intendersi riferita a valutazioni afferenti le qualità personali o professionali dell'assessore”. La revoca della carica comporta la contestuale revoca delle deleghe con efficacia immediata. Da ieri, sport, turismo e spettacolo sono incarichi affidati direttamente al sindaco. Questa decisione, a rigor di logica, dovrebbe comportare un collocamento dell'ex assessore Orrico nei gruppi di opposizione. Al momento non si registrano reazioni ufficiali. Bisognerà attendere anche eventuali reazioni a catena.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.