Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Lun27052019

Ultimo Aggiornamento:11:06:59

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, la presenza della lontra: un chiaro segnale per l'ambiente

Scalea, la presenza della lontra: un chiaro segnale per l'ambiente

  • PDF

SCALEA – 14 nov. - Si ripetono le segnalazioni di avvistamenti della lontra, nel territorio di Scalea, ma anche nei comuni limitrofi dove sono presenti i corsi d'acqua, l'habitat preferito dall'animale. L'ultimo intervento dei carabinieri forestali, ha riaperto l'attenzione sulla presenza della lontra che popola da tempo le acque dell'Argentino, ma ci sono avvistamenti anche nell'area del fiume Lao e persino in alcuni canali di scolo delle acque piovane.

Il gruppo di Italia nostra scrive: “Sapevamo della presenza della lontra lungo alcuni tratti della Zsc, valle del Fiume Lao, ed in alcuni corsi d’acqua del Parco nazionale del Pollino (fiume Argentino). Le area protette sono strategiche per l’espansione dell’areale della specie. Sappiamo che in tali ambienti la lontra si nutre del gambero di fiume che vive in acque pulite e ben ossigenate delle sorgenti e nei corsi d’acqua. In questo senso le due specie, per le loro esigenze ecologiche, sono degli ottimi indicatori della qualità delle acque in quanto l’inquinamento ne provoca la scomparsa. Non ne conosciamo invece la consistenza. Attualmente è presente con nuclei frammentati, solo 4 in Calabria. Il problema della sopravvivenza della lontra si è posto fin dai primi anni '80: a tale fine occorre innanzitutto tutelare i bacini dove vivono i nuclei principali, e tra questi i nostri fiumi dove è provata la sua presenza”.

La questione è stata anche trattata recentemente in un incontro con il sindaco di Orsomarso De Caprio e il presidente del Parco del Pollino, Pappaterra, assistiti da Pietro Serroni, responsabile del settore conservazione, tutela, gestione del territorio, promozione e comunicazione del Parco Nazionale del Pollino. E' stato sottolineato come la preziosa presenza del mammifero sia già documentata nel territorio del Parco e quanto sia opportuno adottare a breve tutte le azioni più opportune e adeguate, che consentano di riscontrare l'ulteriore presenza del singolare animale lungo il fiume Argentino. Antonio Pappaterra esponente di Italia del Meridione aveva recentemente inviato una lettera al presidente del Parco del Pollino: “Da anni – scrive Pappaterra - segnalo alle autorità istituzionali, agli organi scientifici, alla stampa e alla stessa amministrazione del Parco nazionale del Pollino, la rara presenza della lontra all'interno del bacino imbrifero del Fiume Argentino ed in ogni sorgente presente all'interno e all'esterno dell'area protetta.

Purtroppo sono passati almeno 10 anni dal primo avvistamento registrato e avvenuto nella mia proprietà ed ancora, da allora, nulla è stato fatto per valorizzare, studiare e preservare la presenza di questi bellissimi esemplari di Lutra Lutra”. Pappaterra chiedeva di attivare un centro studi sulla lontra direttamente in zona: “monitorare l'habitat fluviale ed effettuare dei sopralluoghi con degli esperti nel fiume Argentino, al fine di valutare la possibilità eventuale di ripristino della fauna acquatica a mio avviso carente nel corso del fiume, soprattutto in considerazione delle continue visite nella mia proprietà e per scongiurare attacchi predatori in altre proprietà da cui potrebbe scaturire il rischio uccisione della lontra”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, fra poco più di un mese arriva la nave Amerigo Vespucci
 
Scalea, conclusa la XIII edizione del festival degli scacchi
 
Maierà, Affari in famiglia: gli arresti, i particolari - VIDEO
 
Maierà, Affari in famiglia: conferenza stampa - VIDEO
 
Una famiglia di cinghiali avvistata a Scalea - VIDEO
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.