Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Dom24032019

Ultimo Aggiornamento:09:16:58

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, 'Lande desolate' c'è l'interrogazione di Parentela e D'Ippolito

Scalea, 'Lande desolate' c'è l'interrogazione di Parentela e D'Ippolito

  • PDF

SCALEA – 11 gen. - L'inchiesta denominata “Lande desolate” ha inevitabilmente riaperto la questione dell'aviosuperficie di Scalea anche a livello politico. Una struttura che non è mai riuscita a decollare e a servire la comunità per le motivazioni per cui era stata pensata, progettata e realizzata.

Come è noto, l'idea iniziale era quella di servire un comprensorio ampio: la costa tirrenica, la zona lucana del lagonegrese e della costa di Maratea e l'area della bassa Campania. L'aviosuperficie, di fatto è rimasta tale, e non è mai diventata aeroporto di terza categoria; non ha mai, neanche lontanamente, attivato alcun tipo di volo, se non quelli privati. Ma, come è noto, “Lande desolate” si occupa dei lavori di riqualificazione della struttura di Scalea.

I deputati del movimento Cinque stelle, Paolo Parentela e Giuseppe D'Ippolito, hanno interrogato i ministri delle Infrastrutture, dell'Ambiente e dell'Interno, chiedendo quali siano a riguardo «le loro valutazioni alla luce delle risultanze della recente inchiesta “Lande desolate” coordinata dalla Dda di Catanzaro e quali iniziative di competenza intendano adottare ai fini della tutela ambientale e della sicurezza del territorio interessato, anche al fine di scongiurare che possano avvenire abusi e concretizzarsi eventuali interessi mafiosi». Insomma, se non c'è la volontà a livelli istituzionali più alti, l'aviosuperficie rischia di rimanere come in molti l'hanno definita, una “Chimera”. Tanto vale cominciare a pensare ad un eventuale cambio di destinazione d'uso.

Qualcuno aveva proposto un centro fieristico. C'è poi da ricordare che sull'aviosuperficie di Scalea, l'on Paolo Parentela aveva presentato una specifica interrogazione il 21 settembre 2016, poi discussa nella commissione Ambiente della scorsa legislatura. Il deputato avanzava: «criticità, anomalie, rischi e possibili illeciti in merito all'avio-superficie di Scalea, anche in ordine ai lavori pubblici nell'ambito di un Progetto integrato di sviluppo locale finalizzati alla riqualificazione delle aree prospicienti». Parentela «aveva evidenziato lati oscuri negli appalti relativi all'avio-superficie di Scalea, con elevato rischio idraulico, e avvertito dell'erosione costiera nelle immediate vicinanze». Il parlamentare 5stelle aveva espresso, nella replica all'allora sottosegretario Silvia Velo, la propria insoddisfazione per la risposta ottenuta il 13 giugno 2017 dal ministero dell'Ambiente guidato da Gian Luca Galleti, da cui si sarebbe aspettato «un'azione più ferrea». L'idea di un aeroporto a Scalea è piaciuta a pochi, ma non ha mai ricevuto un sostegno che allontanasse strani appetiti e che invece facesse funzionare davvero la pista d'asfalto che, lo ricordiamo, è lunga un chilometro e 300 metri con altri 300 metri utili. La struttura è rimasto un disegno di sviluppo affidato alla “politica di provincia” che non è mai andato oltre i confini regionali.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, in fiamme un deposito di uno stabilimento balneare - VIDEO
 
Cosenza, presentato l'evento 'Calabria Orienteering' - VIDEO
 
L'intervento del sindaco Licursi al consiglio Provinciale di Cosenza
 
Scalea, ufficializzato il comitato "Mare pulito” - VIDEO
 
San Ferdinando, la testimonianza dell'on. Bossio (Pd) allo sgombero della baraccopoli - VIDEO -
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.