Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun26082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Praia a Mare, ecografo rotto in ospedale: interviene Gallo

Praia a Mare, ecografo rotto in ospedale: interviene Gallo

  • PDF

PRAIA A MARE – 5 feb. - Chi deve fare un'ecografia all'ospedale di Praia a Mare, potrà farla, sì, ma non prima di settembre. Il coordinamento provinciale di Forza Italia si occupa della vicenda legata all'ecografo rotto nella struttura ospedaliera di Praia a Mare. Per un esame c'è bisogno di attendere diversi mesi. Per la riparazione sono stati stanziati novemila euro, ma la macchina è ormai vecchia e andrebbe sostituita.

Il commissario di Forza Italia, Gianluca Gallo, se la prende con l'azienda sanitaria provinciale e con la Regione. L'area dell'alto Tirreno è tenuta ai margini. «Gli inviti anche dei sindaci e del personale sanitario – commenta Gianluca Gallo – sono rimasti inascoltati. Sollecitazioni e diffide non hanno sortito alcun effetto e ad oggi le prestazioni sono erogate attraverso l’impiego saltuario dell’ecografo in dotazione agli ambulatori territoriali». Ne conseguono disagi e ritardi. «I cittadini che chiedono di potersi sottoporre a visita – aggiunge il commissario di Forza Italia, Gallo – si vedono fissare appuntamenti a dopo l’estate, alla faccia del diritto alla salute.

E’ evidente la necessità di un intervento immediato, che valga a ripristinare la normalità. Una questione essenziale, che coinvolge anche le competenze della giunta regionale, che finge di non sapere, ma che in realtà ha grandi responsabilità per quanto va accadendo. Auspichiamo risposte e soprattutto soluzioni in tempi brevi – conclude Gallo - per l’ecografo come in ordine alla riapertura ed al potenziamento dell’ospedale praiese: i calabresi non meritano tanta indifferenza da parte chi governa». Il commissario provinciale di Forza Italia, il consigliere regionale Gianluca Gallo, amplifica le rimostranze di diversi sindaci dell’area tirrenica, il cui appello ad Asp e Regione è caduto nel vuoto. «Non c’è bisogno di spiegare – dice Gallo – l’importanza degli accertamenti che solo un ecografo può garantire con accuratezza, nell’ambito della rete di emergenza ed urgenza.

Tuttavia tale funzione, per molti versi vitale, sembra sfuggire all’azienda sanitaria provinciale, che lascia Praia in un completo stato di emarginazione e solitudine». Il servizio è stato a lungo garantito dall’ecografo in dotazione al Reparto di Radiologia. Poi, nell’aprile del 2018, a seguito di un guasto, ne è stata prontamente richiesta la riparazione. «Ma quando la ditta incaricata ha preso contezza della situazione ha comunicato che la riparazione, se effettuata, non sarebbe durata a lungo, considerate la vetustà dell’apparecchio e le sue condizioni, suggerendo indirettamente, con senso di responsabilità, di risparmiare i 9.000 euro stanziati per rimetterlo in sesto». 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.