Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Lun17062019

Ultimo Aggiornamento:05:33:13

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Politica La strada Scalea-Mormanno, finita nel dimenticatoio

La strada Scalea-Mormanno, finita nel dimenticatoio

  • PDF

SCALEA – 4 mar. - Era nelle buone intenzioni degli ex amministratori della Provincia. L'impulso era stato dato ormai diversi anni fa dall'ex assessore provinciale Arturo Riccetti. Poi la spinta propulsiva si è esaurita e dell'opera che avrebbe risolto molti problemi di collegamenti e viabilità, liberando anche la Statale 18 dal carico eccessivo, non restano che i progetti polverosi finiti nei cassetti dell'amministrazione provinciale. E' ora una “Landa desolata”. A soffiare sulla polvere è il responsabile di Italia del Meridione di Scalea, Antonio Pappaterra.

Scrive una lettera aperta al presidente della Provincia, Antonio Iacucci, ed anche al ministro Danilo Toninelli, ai sindaci dei territori interessati dal tracciato. Ma, come è facile immaginare, la questione riguarda un po' tutta la fascia dell'alto Tirreno e i comuni montani. Il progetto esecutivo risale al dicembre 2012 per un importo di 10 milioni di euro. E poi, le dolenti note. La fotografia dell'incapacità di risollevare queste “lande desolate”: consegna dei lavori 4 dicembre 2015; durata dei lavori 546 giorni; ultimazione prevista per l'1 giugno 2017. Di tutto ciò, non restano che i cartelli, i primi espropri e nient'altro. Allora, è lecito chiedersi nel 2019: “Che fine hanno fatto i lavori della strada provinciale Scalea – Mormanno”. “Da 13 anni – scrive Pappaterra - il territorio dell'alto Tirreno cosentino, sente discutere e parlare dei lavori che riguardano la realizzazione di un collegamento viario fra la litoranea tirrenica SS.18 nella città di Scalea e l'entroterra del Parco Nazionale del Pollino”. Il firmatario della lettera chiede di conoscere i tempi di chiusura del cantiere riguardante l'opera in questione e di sollecitare la definizione dei lavori tuttora sospesi in quel tratto.

L'idea, come è noto, era di recuperare vecchi tracciati e di ammodernarli. La Scalea-Mormanno avrebbe permesso di raggiungere facilmente l'autostrada. “Avendo visto opere come questa realizzate in tempi strettissimi in altri paesi europei, come cittadino della provincia di Cosenza e della Calabria ritengo “vergognoso” il ritardo che si perpetra costantemente su tutti i lavori pubblici di questa parte d'Italia. Non si può più assistere a questo decadimento strutturale dettato magari da inutili beghe burocratiche ed inadempienze di vario tipo. Il Sud e la Calabria, caro presidente – scrive Pappaterra - sono indietro rispetto al resto d'Italia, d'Europa e del mondo perché opere e lavori pubblici che dovrebbero chiudersi in tempi definiti, anche per effetto dei costi/beneficio, rischiano di restare “cattedrali nel deserto” a danno dei cittadini. E questa strada, se non ci permettiamo di sollecitare attenzione e interventi immediati, è già candidata ad essere l'ultima cattedrale incompiuta della “landa desolata di Scalea e della provincia di Cosenza”. I lavori, è bene ricordarlo, sono stati finanziati all'ente appaltante che è la Provincia di Cosenza, tramite l'accordo quadro “sistema delle infrastrutture di trasporto, Por Regione Calabria Fesr 2007-2013”. La prima parte dell'opera riguardava il lotto tra Scalea e Santa Domenica Talao. 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, in 400 per la seconda edizione della Granfondo Terùn
 
Castrovillari, cambiamenti climatici e sviluppo rurale: concluso il workshop
 
Cosenza, primo tourist-docu-reality del Sud Italia: al via "Calabria Avventura"
 
Scalea: accolta al comune l'artista Anna Maria Maiolino
 
A Scalea, da tutto il mondo per Eventopeople
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.