Miocomune.it

La tua informazione locale

Sab24082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Praia a Mare, metti off line la violenza: da sabato una panchina rossa

Praia a Mare, metti off line la violenza: da sabato una panchina rossa

  • PDF

PRAIA A MARE – 7 mar. - Sarà inaugurata sabato 9 marzo 2019 a Praia a Mare, la “Panchina Rossa”, simbolo della lotta contro la violenza sulle donne. L’iniziativa, promossa dall’associazione Mistral e fortemente voluta dal consigliere delegato alle Politiche sociali, Carmela Filippelli, dal sindaco, Antonio Praticò, e da tutta l’amministrazione del Comune di Praia a Mare, ha l’obiettivo di sensibilizzare ed educare alla prevenzione di qualsiasi forma di sopruso, attuando strategie che possano risultare efficaci contro la violenza perpetrata nei confronti dei più deboli.

“La manifestazione – spiegano i promotori - comincerà con una marcia a telefoni spenti; un gesto simbolico con il quale vogliamo mantenere alta l’attenzione sui femminicidi; vogliamo lanciare un segnale forte e concreto dell’effettiva presenza delle Istituzioni, delle Forze dell'Ordine, delle associazioni, contro qualsiasi forma di violenza e sensibilizzare, allo stesso tempo, l’opinione pubblica a rendersi visibile per “non subire” in silenzio e per il timore di non essere ascoltata. Vogliamo in qualche modo rompere quel muro di ‘reticenza’ che purtroppo incombe sul territorio, tentando di infondere coraggio a tutti coloro che subiscono forme di violenza fisica e psicologica e soprattutto alle donne vittime di maltrattamenti. Vogliamo conquistare la loro fiducia e lottare al loro fianco, affinché la giustizia possa far dimenticare il dolore ed il disagio, le preoccupazioni ed il senso di abbandono”. La Panchina Rossa sarà collocata in Piazza Municipio, in un luogo pubblico frequentato da tutti “perchè sia un segno riconoscibile che ci aiuti ad essere meno indifferenti alla violenza di genere. La panchina segna l’intera fase di crescita di un individuo; su di essa infatti, siede la mamma in gravidanza, i genitori al parco con il proprio piccolo, le coppie di fidanzatini, gli anziani ed i nonni con i propri nipoti, chiunque insomma ... chiunque tranne chi non è più presente in quanto ucciso o maltrattato.

Il colore, rosso, deve rappresentare e ricordare l’amore e non le ferite”. La manifestazione si concluderà con un dibattito con gli studenti degli istituti scolastici. Si parte proprio dalla nuova generazione predisposta all’ascolto e ad una maggiore propensione al mutamento culturale. “I ragazzi rappresentano l’impegno collettivo al contrasto ad ogni forma di violenza a favore dei sentimenti e del dialogo e lo dimostrano partecipando al contest “la violenza esce di scena”, grazie alla collaborazione dei docenti e per la quale, alla fine della manifestazione, saranno premiati”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.