Miocomune.it

La tua informazione locale

Infissi Rinaldi! Qualità e convenienza. Showroom a Scalea in via T. Campanella 112 e Corso Mediterraneo

Mer22052019

Ultimo Aggiornamento:01:59:37

Pubblicità:
Indietro Tirreno Tirreno News Politica S. Nicola Arcella, indagine esplorativa per l'utilizzo del Palazzo dei principi

S. Nicola Arcella, indagine esplorativa per l'utilizzo del Palazzo dei principi

  • PDF

SAN NICOLA ARCELLA – 17 mag. - L'amministrazione comunale di San Nicola Arcella ha avviato un'indagine esplorativa per l’utilizzo dei “contenitori” del palazzo dei principi Lanza di Trabia. Si chiede di presentare un piano di utilizzo inerente, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le attività indicate nel programma di valorizzazione di tipo culturale, turistica e terziaria della struttura ed in particolare per la creazione di un “Centro di eccellenza” ad uso della collettività.

La delibera del consiglio comunale del 26 agosto 2013 aveva previsto un accordo di valorizzazione, avvenuto in data 29 ottobre 2013, fra la direzione regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Calabria, l'Agenzia regionale del Demanio ed il Comune di San Nicola Arcella. Successivamente è avvenuto in data 16 aprile 2014 il trasferimento del palazzo dei principi Lanza di Trabia con atto pubblico al Comune di San Nicola Arcella. La destinazione del panoramico palazzo è di tipo culturale, turistica e terziaria; ed è previsto un “Centro di eccellenza” ad uso della collettività, per la fornitura di servizi e l’organizzazione di eventi funzionali allo sviluppo culturale ed alla promozione del territorio.

L'amministrazione comunale, con a capo il sindaco Barbara Mele, intende effettuare un'indagine esplorativa volta all'acquisizione di proposte progettuali per l'utilizzo dei contenitori del Palazzo. Si presuppone, quindi, la scelta di un concessionario, a seguito di una valutazione sulla sua idoneità (morale ed economica) ad utilizzare i beni dell’amministrazione o a svolgere adeguatamente tutti i compiti e le funzioni oggetto della concessione per massimizzare il pubblico interesse. La proposta progettuale, da presentare entro il 30 maggio, dovrà prevedere indicativamente: i locali da utilizzare; il tipo di attività alla quale il locale richiesto sarà destinato; la durata di svolgimento delle attività. Possono presentare la proposta progettuale: le persone fisiche; giuridiche; le associazioni, i gruppi, i comitati, ecc., non aventi personalità giuridica, università e centri di formazione, enti pubblici e/o a partecipazione pubblica anche in forma societaria che possiedano i requisiti generali richiesti dal Codice dei contratti e che non abbiano subito la risoluzione anticipata di contratti da parte di enti pubblici negli ultimi tre anni per inadempimento contrattuale oltre a non aver subito revoche di aggiudicazione per mancata esecuzione delle prestazioni. Fra gli impegni: la completa gestione e organizzazione delle attività, incluse tutte le voci di spesa necessarie per il loro svolgimento senza alcun impegno per l’amministrazione comunale.

Fra gli obblighi del concessionario: “Salvaguardare al massimo le strutture costruite con denaro pubblico utilizzandole nel rispetto delle norme di sicurezza e tenendo presente che in ogni locale comunale si è “ospiti in casa d'altri. Di conseguenza, ogni locale dovrà essere utilizzato sempre ed esclusivamente in modo appropriato e mantenuto pulito ed in buono stato di conservazione e di manutenzione secondo quanto previsto dall’art. 1804 del codice civile. Divieto di utilizzare altri locali al di fuori di quelli assegnati. Osservare i regolamenti e le prescrizioni di pubblica sicurezza ed igiene, nonché il divieto di fumare. Divieto di apportare modifiche alle infrastrutture dei locali ed ai beni ivi esistenti. Obbligo di riconsegnare i locali nelle condizioni, anche igieniche, in cui li ha avuti in consegna. La pulizia dei locali è, pertanto, a carico del richiedente e nel caso in cui l'utilizzo abbia determinato situazioni che necessitino di interventi di pulizia straordinaria. Prima dell'utilizzo deve essere costituita una garanzia a scelta sotto forma di cauzione o fideiussione pari al 10 per cento dell'importo contrattuale. Il Canone è determinato sulla base del progetto approvato”. La scelta dei progetti sarà effettuata da una apposita commissione tecnica nominata dal responsabile del servizio. Per partecipare, gli interessati devono far pervenire, apposita istanza entro le ore 12.00 del giorno 30 maggio 2019 con l’indicazione in oggetto: “Indagine esplorativa per l’utilizzo dei contenitori del palazzo dei principi Lanza di Trabia. Domanda di partecipazione”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Belvedere Marittimo

Belvedere_logo
città dell'amore

Diamante

Diamante_logo
città dei Murales

Scalea

scalea_logo
perla del tirreno

Praia a mare

praia_a_mare_logo
città dell'isola

Tortora

tortora_logo
Tra storia e mare
Scalea, fra poco più di un mese arriva la nave Amerigo Vespucci
 
Scalea, conclusa la XIII edizione del festival degli scacchi
 
Maierà, Affari in famiglia: gli arresti, i particolari - VIDEO
 
Maierà, Affari in famiglia: conferenza stampa - VIDEO
 
Una famiglia di cinghiali avvistata a Scalea - VIDEO
 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.