Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun19082019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, presentato al liceo Metastasio il progetto 'Scambio di classe'

Scalea, presentato al liceo Metastasio il progetto 'Scambio di classe'

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

SCALEA – 28 mag. - E' stato presentato al Liceo scientifico “Metastasio” di Scalea il progetto di intercultura “Scambio di classe” Swidnica Polonia. L'esperienza educativa si completerà nell’autunno prossimo, quando gli alunni polacchi di Swidnica, arriveranno al Liceo “Metastasio” di Scalea.

«Il progetto “Scambio classe” – ha commentato Laura Tancredi, dirigente scolastica del Liceo Metastasio - non risponde ai canoni di un classico viaggio di istruzione, ma impegna tutti i partecipanti nell’acquisizione della dimensione della competenza interculturale: conoscenze cognitive, abilità linguistiche-comunicative, accompagnate dalle relazioni soggettive-relazionali in un nuovo compito autentico di realtà. Intercultura, dunque, rappresenta: un luogo in cui persone di tradizioni differenti stringono relazioni significative e un confronto tra soggetti coscienti della propria identità, ma anche della reciproca distanza culturale; ma proprio dalle ragioni della vicinanza/distanza nascono nuove conoscenze». All’incontro ha preso parte, Nicolas Gallo, responsabile di intercultura per la provincia di Cosenza.

Gallo ha relazionato sul concetto di “Educazione all’interculturalità. Gli studenti coinvolti hanno invece raccontato l’esperienza vissuta in Polonia. La proposta progettuale realizzata è nata dall’entusiasmo della professoressa Nuzzo, funzione strumentale all’indirizzo linguistico, che ha contaminato tutto lo staff, che si è impegnato nelle varie fasi delle procedure organizzative, consapevole di andare incontro ad un’esperienza nuova, ma che avrebbe arricchito di valore aggiunto tutta la comunità scolastica. «Il progetto Intercultura scambio classe – ha commentato infine Laura Tancredi - crea una situazione sfidante per tutti gli attori coinvolti, docenti, alunni, genitori: è uno scambio che va costruito presupponendo un impegno nella ricerca azione di esperienze comuni, contenuti e forme nuove di incontro per sviluppare la dimensione del dialogo educativo. Inoltre coinvolge genitori e docenti, per recuperare un’alleanza formativa in una situazione di apprendimento tanto delicata, come il viaggio di istruzione: richiama e recupera il valore dell’hospitium/ospitalità che si fonda sulla reciprocità del medesimo valore etico e culturale. Ringrazio – ha detto infine Laura Tancredi – i docenti accompagnatori professoresse Nuzzo ed Olivo, i genitori coinvolti, e lo staff organizzativo». 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.