Miocomune.it

La tua informazione locale

Mer16102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Praia a Mare, Fiumarella: la consigliera Scorza svela le 'bugie' del sindaco

Praia a Mare, Fiumarella: la consigliera Scorza svela le 'bugie' del sindaco

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 2
  • Succ.

PRAIA A MARE – 1 giu. - Perchè i cittadini siano informati. Ci tiene a sottolineare questo aspetto la consigliera d'opposizione Norina Scorza che ha definito il sindaco Praticò come “Pinocchio”. Lo scontro politico nasce dalla deviazione, secondo l'opposizione, del corso d'acqua denominato “Fiumarella”. Il 29 aprile, in consiglio comunale, si è discusso del riconoscimento del debito fuori bilancio in ordine ai lavori di somma urgenza per il ripristino della soletta del canale “Fiumarella”, per il tratto tra via Colombo e il lungomare Sirimarco.

Si tratta di un debito fuori bilancio per 18.132,14 euro. Una spesa esosa per la consigliera d'opposizione che sottiolinea: «Per circa 15 metri il comune, quindi i cittadini, hanno sopportato un costo “modico” di più di mille euro al metro. A tutto ciò si aggiunga la deficitaria esecuzione dei lavori. Per usare le parole di Praticò, il quale quando era all’opposizione ha finanche fotografato le mattonelle sporche dei marciapiedi, “Ai cittadini il commento…”». La consigliera Scorza aveva letto in consiglio un documento che ha consegnato agli atti.

Affermava: “Seppur riconosciamo che per la pubblica incolumità doveva essere messo in sicurezza il tratto del lungomare Sirimarco interessato dal crollo, il gruppo politico Noi per Praia ritiene astenersi alla proposta di debito fuori bilancio presentata per il duplice motivo: 1.se fosse stato fatto costante monitoraggio e manutenzione cadenzata sulle strutture e opere pubbliche di proprietà dell’Ente, si eviterebbero situazioni di questo tipo; 2. si poteva pensare ad una messa in sicurezza da area di cantiere, con idonea segnalazione luminosa al pericolo e potevano così essere svolte tutte le fasi della spesa pubblica compresa la messa al bando dei lavori.

Quando vi sono le competizioni tra ditte, vi è sempre un ribasso, spesso anche del 30%; avremmo sicuramente risparmiato qualche migliaio di euro”.La consigliera d'opposizione, inoltre ha invitato l'amministrazione a monitorare quel che succede: “perché ogni anno viene fatta una deviazione al normale corso del fiume e questo provoca anche delle sollecitazioni alla struttura”. Il sindaco, durante la seduta del consiglio aveva invitato la consigliera Scorza a verificare tutta la cartografia dal 1950 ad oggi, nella quale si vede che la Fiumarella segue sempre il suo corso. Di parere opposto, invece, la consigliera Scorza che fa ricorso alle foto ricavate da Google maps, dove sarebbe evidente la deviazione della “Fiumarella”. Per il sindaco Praticò, l'intervento di Norina Scorza, sarebbe dettato da “interessi personali”. La replica della consigliera d'opposizione: «Non si comprende perché questo sindaco, ogni qual volta viene detta la verità, tenta di sminuirla facendo attacchi personali, urlando e offendendo. Nel ribadire che è davvero singolare l’ineducazione che si vuole nascondere dietro “un parlare politico”, si afferma che il tentativo di sminuire la persona, raccontando bugie, rimarrà vano tentativo.

Il sindaco – afferma Scorza - invece di preoccuparsi a denigrare, dovrebbe piuttosto preoccuparsi di affrontare le questioni per come gli vengono rappresentate. Certo non si pretende tutto ad un tratto la lungimiranza, il buon garbo e l’onestà politica, ma ci si aspetta quantomeno che non si neghi l'evidenza. Quel che viene in rilievo è che il normale letto del fiume viene ad essere spostato con mezzi meccanici tanto da creare delle sponde più alte che rinforzano la deviazione onde costringere l’acqua a seguire il percorso impostole dalla mano dell’uomo. E ciò – afferma la consigliera - da anni è sotto gli occhi di tutti. Se poi qualcuno ama fare lo struzzo si nasconda pure con la testa sotto la sabbia, ma non venga a dare lezioni invitando gli altri a guardare le cartografie. La Fiumarella – conclude Scorza - non segue il suo corso naturale ed è indubbio. Ciò perché viene deviata. Chissà come mai? Chissà perché? E’ legittimo tutto ciò? Chi ne trae beneficio? I cittadini vogliono risposte”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.