Miocomune.it

La tua informazione locale

Mar15102019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Praia a Mare, i sindaci del Tirreno incontrano il commissario Cotticelli

Praia a Mare, i sindaci del Tirreno incontrano il commissario Cotticelli

  • PDF

PRAIA A MARE – 15 giu. - Le problematiche dell'ospedale di Praia a Mare al centro di un incontro fra il commissario Cotticelli e i sindaci dell’alto Tirreno cosentino. Giovedì si sono recati alla cittadella regionale i sindaci di: Praia a Mare, Tortora, Aieta, Santa Domenica Talao, Scalea, Orsomarso, Verbicaro, Santa Maria del Cedro e Buonvicino, con la presenza degli assessori alla Sanità dei comuni di Praia e Scalea.

“Ancora una volta – si legge in una nota - si è avuto modo di verificare la grande sensibilità e attenzione del commissario Cotticelli riguardo ai problemi della sanità calabrese in generale, ed in particolare alle problematiche inerenti l’ospedale di Praia a Mare. E’ stata posta, in particolare, la questione del rispetto integrale del Decreto Sciabica, così come approvato dallo stesso, dai sindaci, dall’Asp e dalla Regione Calabria, in attuazione delle sentenze del Consiglio di Stato”. Come è noto, l'ormai famoso decreto Sciabica prevede il Pronto soccorso e l'osservazione breve intensiva, già operativi, sin dall’attuazione del decreto, il laboratorio di analisi, la radiologia. Per quanto riguarda quest'ultimo: è stata evidenziata la presenza della risonanza magnetica acquistata sin dal 2012, già collaudata da un anno, ma non ancora attivata. Il decreto prevedeva l'attivazione dell'anestesia, medicina con la lungodegenza, che è operante da oltre un anno, dialisi, gastroenterologia, endoscopia digestiva e farmacia.

Il Generale Cotticelli subito ha rappresentato che, per il Pronto soccorso con l'osservazione breve intensiva, è stata posta in essere in data 12/06/2019 la delibera sulle “prestazioni aggiuntive al pronto soccorso”, che predispone il personale da impiegare dal 15 giugno al 15 settembre 2019, al fine di mantenere e garantire le piene funzioni anche per poter affrontare il notevole afflusso dei mesi estivi. “In nostra presenza – fanno sapere i sindaci - il Generale ha impartito categoriche disposizioni agli uffici tecnici dell’Asp di procedere all’acquisto immediato di un defibrillatore A-Magnetico e di un compressore per il riciclo. Autorizzando anche l’assunzione di personale a tempo determinato, in attesa dell’approvazione del decreto Calabria che dovrà dare avvio allo sblocco del turnover, e disponendo inoltre l’immediata attivazione in servizio della risonanza magnetica”. La seconda questione riguarda l’attivazione dell'Unità operativa di Chirurgia generale, prevista dal Decreto Sciabica. “A tale proposito – fanno sapere i sindaci - si è convenuto, vista la presenza di più Unità operative nello Spoke Paola Cetraro e nelle Strutture private accreditate della zona, di procedere all’attivazione di una Unità Operativa di Day Surgery Multispecialistica (Urologia, Oculistica, Vulnologia, Chirurgia generale, Ginecologia) al fine di garantire prestazioni chirurgiche di piccola-media complessità, necessarie per evitare la migrazione sanitaria.

Tale proposta va incontro alle prescrizioni del Decreto ministeriale, in tema di dotazione di Unità operative complesse e semplici sulla base dei bacini demografici, e ad una più efficace ed efficiente offerta di prestazioni chirurgiche. Riguardo, inoltre, all’allestimento e all’organizzazione delle risorse strumentali ed umane necessarie per la piena funzionalità del presidio di Praia, per come richiesto alla Direzione generale dell’Asp di Cosenza, è stato elaborato uno schema ritenuto sufficiente e meritevole di approvazione da parte del Commissario per l’ottemperanza Sciabica, ed allegato e parte integrante del decreto stessoDa ciò ne deriva che solo i citati DDCCAA n° 30/2016 e 64/2016, e non già il DCA n. 18 del 22.10.2010 (in quanto superato), contestualmente a tutte le branche già operative,andavano modificati in conformità alle disposizioni del decreto stesso che, alla data dell’emanazione, è esecutivo, anche ai fini dell’immediato utilizzo della corrispondente dotazione finanziaria occorrente. Si è rappresentato che non può essere più omesso un atto di tale rilievo ed importanza. Tale preoccupazione è stata recepita dal Commissario Cotticelli, con l’impegno dallo stesso assunto di procedere all’immediato inserimento del P.O. di Praia nella Rete Ospedaliera per Acuti della Regione Calabria, nel redigendo Piano di Rientro dal debito sanitario. L’incontro – conclude la nota - si è concluso con la piena soddisfazione dei Sindaci per la manifesta disponibilità rappresentata dal Commissario Cotticelli, al quale va il nostro pieno sostegno nell’ardua impresa di risanare la Sanità calabrese e, nello stesso tempo, migliorarne i servizi”.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.