Miocomune.it

La tua informazione locale

Dom17112019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, agevolazioni sulla fiscalità locale per chi investe nel centro storico

Scalea, agevolazioni sulla fiscalità locale per chi investe nel centro storico

  • PDF

SCALEA – 4 lug. - Previste agevolazioni sulla fiscalità locale per i residenti e gli operatori economici nel centro storico cittadino. Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta capeggiata dal sindaco Licursi su proposta degli assessori Marcello D'Amico e Renato Lombardo.

L'amministrazione, è stato sottolineato, in aderenza agli intendimenti, sia della Regione che dello Stato centrale, ha come obiettivo il recupero e la salvaguardia del centro storico attraverso il ripopolamento delle abitazioni e l'utilizzo dei locali commerciali. Il centro storico della città, delimitato dal Piano strutturale va considerato quale bene culturale da tutelare ed è inoltre un polo di attrazione turistica. La giunta ha quindi ritenuto necessario rivalutare urbanisticamente, turisticamente e commercialmente il centro storico attraverso l'incentivazione di ristrutturazione degli immobili; trasferimento di attività commerciali, produttive e ricettive; trasferimento di residenza nel borgo. Per raggiungere tali obiettivi, può essere utile adottare misure anche di fiscalità locale finalizzate ad incentivare il trasferimento nel centro storico. E, fra l'altro, per la conformazione urbanistica, il borgo antico presenta caratteristiche che non agevolano la viabilità con l'uso di autoveicoli, con evidenti disagi per chi sceglierebbe di trasferirsi nella vecchia Scalea. Tali disagi, secondo la Giunta, e secondo i proponenti assessori D'Amico e Lombardo, possono essere compensati in parte da una riduzione dei tributi. Proposte, quindi alcune agevolazioni, non cumulabili, però, con altre eventuali fruite. Per la Giunta Licursi si possono esentare i commercianti dal pagamento della tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche; rendere gratuite le occupazioni relative a ristrutturazioni edilizie per un periodo massimo di 90 giorni dall'inizio dei lavori e fatte salve le prescrizioni in materia di ambiente e sicurezza sul lavoro. Inoltre si possono esentare le nuove attività commerciali, produttive e ricettive dal pagamento della Tarsu ed i nuovi utenti dal pagamento della tassa di allaccio di utenza idrica. 

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.