Miocomune.it

La tua informazione locale

Gio05122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica S. Maria del Cedro: rifiuti, l'amministrazione alza il livello dei controlli

S. Maria del Cedro: rifiuti, l'amministrazione alza il livello dei controlli

  • PDF

SANTA MARIA DEL CEDRO – 19 lug. - Il sindaco Ugo Vetere e la sua amministrazione alzano il livello sui rifiuti. In una cittadina turistica organizzata è necessario che ogni cosa sia al suo posto. I cassonetti dei rifiuti devono sottostare alla regole dell'amministrazione, affinché la cittadina turistica si presenti in ordine. «Le regole non le faccio io – precisa il sindaco Vetere -. Esistono in tutta Italia.

Bisogna rispettarle. In difetto, multe e rimozione con successiva distruzione». La questione affrontata dall'amministrazione, riguarda in particolare la collocazione dei cassonetti. Soprattutto nei numerosi parchi. Nell'alto Tirreno, e quindi anche a Santa Maria del Cedro, sono diffusi i parchi, racchiusi in un perimetro ben delimitato da muri perimetrali e cancellate. Pertanto, secondo Vetere, il condominio è obbligato a collocare i bidoni della Raccolta differenziata all'interno dei propri spazi condominiali. A chi polemizza sulla “riduzione” dei posti auto, risponde: «La presenza di posti già adibiti a parcheggio non è una motivazione sufficiente per modificare il principio di "internalizzazione" dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti porta a porta”.

Il sindaco cita anche una sentenza del Tar Piemonte che ha evidenziato che: “Il condominio è obbligato a collocare all'interno dei propri spazi i bidoni comunali dedicati alla raccolta dei rifiuti differenziati e a esporli di conseguenza alle ore stabilite. L'assemblea è la prima titolare della competenza a decidere in merito alla modalità ed alla destinazione d'uso. Il regolamento condominiale, adottato a maggioranza, può disporre in materia di uso delle cose comuni, purché sia assicurato il diritto al pari uso di tutti i condomini”. Nel caso di “sottrazione” di posti auto si è in presenza di un “mero interesse privato destinato a recedere a fronte dell'interesse pubblico alla corretta realizzazione del sistema di raccolta dei rifiuti porta a porta”. Il condominio non si può opporre alla raccolta differenziata porta a porta. L'obiettivo dell'amministrazione è quello di riportare ordine nella cittadina che, come è noto, punta da tempo a migliorare gli spazi e le strutture pubblici. Ordine e pulizia nel territorio cittadino. Nei giorni scorsi Vetere si è anche espresso sui programmi di spettacoli, chiamando in causa le numerose associazioni. In quella occasione ha ribadito il concetto che, al momento, la priorità va al miglioramento delle infrastrutture del territorio comunale.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.