Miocomune.it

La tua informazione locale

Ven06122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Diamante, vietato camminare a torso nudo. Ordinanza del sindaco

Diamante, vietato camminare a torso nudo. Ordinanza del sindaco

  • PDF

DIAMANTE - 31 lug. - Una nuova ordinanza vieta a turisti e residenti di camminare per le strade pubbliche a torso nudo, scalzi o in costume. Non è certo la prima volta che un sindaco di una località balneare cerca di mettere ordine e punta al decoro della propria città. Il senatore Ernesto Magorno, alla guida della cittadina turistica balneare dell'alto Tirreno cosentino da poco meno di un mese, sta puntando proprio sull'ordine ed il decoro.

L'ordinanza emessa ieri ha anche contenuti restrittivi per il consumo di alcool e per la somministrazione oltre ad un certo orario. In questo caso, lasciando da parte le simpatiche ironie, si tratta di una iniziativa seria che, se fatta rispettare, potrà riportare un po' di ordine alla movida notturna del centro balneare. E, come è noto, lo scorso anno le strade cittadine sono state teatro di una tragica vicenda, avvenuta in piena notte. Il sindaco Magorno non ha poi dimenticato il disturbo della quiete pubblica regolamentando anche l'orario e i “volumi” da limitare oltre un certo orario. Dunque da ieri vige: “il divieto di passeggiare nel centro storico e nella zone a maggior flusso turistico in costume da bagno, a torso nudo, scalzi, di provocare schiamazzi e compromettere il decoro dei luoghi turistici”. Per gli esercenti di attività di somministrazione di alimenti e bevande che operano nel centro storico c'è l'obbligo cessare la diffusione di musica nel locale, in qualsiasi modo prodotta, entro le ore 1,30 durante il periodo estivo (giugno – settembre) riducendo comunque l'emissione sonora dopo la mezzanotte.

E' vietata tassativamente la vendita a basso costo (shottino ad 1 euro) di alcolici e superalcolici. Dalle ore 20,00 vige il divieto di consumo di bevande alcoliche e superalcoliche in contenitori di vetro o di ceramica (bottiglie , bicchieri , tazze ecc.) da consumare su strade e vie aperte al pubblico, fatta eccezione per il consumo della suddette bevande nelle aree annesse ai pubblici esercizi in possesso di regolare autorizzazione alla occupazione di suolo pubblico o privato. “I titolari dei pubblici esercizi hanno inoltre l'obbligo di controllare gli avventori e il personale, al fine di contenere il rumore di tipo antropico e quello di origine diversa dalla diffusione sonora , nonché di allontanare i clienti che arrecano disturbo presso il proprio locale , di rimuovere carte, bottiglie, lattine e quant'altro costituisce a rendere indecoroso l'aspetto esterno del locale e delle sue immediate vicinanze”.

LEGGI L'ORDINANZA

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.