Miocomune.it

La tua informazione locale

Lun09122019

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Diamante, interpellanza sulla scuola Pagano

Diamante, interpellanza sulla scuola Pagano

  • PDF
  • Prec.
  • 1 of 5
  • Succ.

DIAMANTE – 24 lug. - Interpellanza del gruppo consiliare Cambiamenti sui lavori al Polo scolastico “Leopoldo Pagano” in via Quasimodo. (Guarda le foto)  I consiglieri Marcello Pascale, Francesco Bartalotta, Vincenza Minervino, chiedono al sindaco e all'amministrazione comunale quali iniziative e quali interventi sono stati previsti, o si intende prevedere e mettere in atto: «Al fine di portare a compimento i lavori di ammodernamento e di ristrutturazione del Polo scolastico e se è il caso che si provveda, con carattere di urgenza, ad un intervento di ripulitura del cortile della struttura».

Pascale, Bartalotta e Minervino chiedono che venga data risposta scritta e che venga riferito sull'argomento anche in Consiglio comunale. «Risulta necessario – ricordano da Cambiamenti - migliorare le infrastrutture scolastiche presenti sul territorio comunale, al fine anche di fornire spazi adeguati per laboratori o altro che ad oggi risultano minimali nei locali che ospitano l’Istituto omnicomprensivo, anche in ordine alle norme di sicurezza da adottare presso i servizi pubblici locali». Si tiene in considerazione che: «I lavori di ammodernamento e di ristrutturazione del Polo scolastico denominato “Leopoldo Pagano”, struttura ubicata in via Quasimodo, si protraggono ormai da più di sei anni, con un cantiere aperto ed un’opera non definita, tale da poter essere indicata quale “ennesimo caso di opera incompiuta”».

Cambiamenti evidenzia che «Già in passato la stessa infrastruttura è stato oggetto di attenzioni da parte di movimenti politici locali con missive inviate al sindaco di Diamante per chiedere delucidazioni in merito ai ritardi del compimento dei lavori, ricevendo risposte rassicuranti da parte dell’amministrazione, che anche a mezzo stampa dichiarava nel mese di ottobre del 2010 che era prevista una gara di appalto da espletarsi nel mese di dicembre 2010, avente ad oggetto l’accensione di un mutuo per il completamento dei lavori». «Allo stato, da un sopralluogo effettuato nella parte esterna della struttura, la stessa appare in evidente stato di fermo dei lavori, riscontrando, nel cortile annesso, l’accumulo di materiale di risulta ed una folta vegetazione che crea una situazione poco ortodossa dal punto di vista igienico/sanitario per le abitazioni presenti nelle vicinanze».

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.