Miocomune.it

La tua informazione locale

Dom19012020

Ultimo Aggiornamento:10:54:15

Indietro Tirreno Tirreno News Politica Scalea, Plinius ha oscurato il Pisl della Riviera

Scalea, Plinius ha oscurato il Pisl della Riviera

  • PDF

SCALEA – 8 ago. - Scalea, capofila, e i comuni appartenenti al progetto non compaiono più fra gli enti beneficiari dei fondi Pisl. Dovrebbero essere concessi per la riqualificazione delle aree prospicienti all'aviosuperficie di Scalea ai fini della realizzazione di servizi turistici e della riduzione dell'impatto ambientale. Già nei mesi scorsi era stata sollevata qualche perplessità. Il Pisl denominato “Stl Riviera dei Cedri sostenibile, accessibile e competitiva” doveva ottenere un finanziamento di 8.920.000 euro. “E’ un grande risultato per tutti i comuni, un primo traguardo che rappresenta il frutto di un lavoro enorme che ha coinvolto i tecnici, gli amministratori e i consulenti dei comuni e di tutti gli altri partner che hanno aderito al nostro Pisl – commentava il sindaco Basile, oggi coinvolto nell'operazione Plinius e ancora agli arresti nel carcere di Asti - ed è la conferma inequivocabile del forte impegno per il proprio paese e per tutto il territorio da parte di tutti i sindaci, di tutte le amministrazioni e di quelle organizzazioni imprenditoriali pronte a fare la loro parte e che si pongono in maniera propositiva”.

I comuni interessati al Pisl, oltre al capofila Scalea, sono Aieta, Tortora, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Santa Domenica Talao, Papasidero, Orsomarso, Verbicaro. Tali comuni non compaiono nell'elenco fornito per le convenzioni del 24 luglio e del 6 agosto. Ovviamente bisognerà capire quale sarà il futuro del finanziamento che vedeva Scalea in testa, e se il Commissario prefettizio intenderà riprendere il bandolo della matassa. Anche se, a dire il vero, tale progetto non era condiviso da tutti e, fra l'altro, aveva visto esclusi anche due comuni importanti della fascia tirrenica.

Per quanto riguarda il Comune di Scalea, il progetto di riferimento era quello relativo alla riqualificazione dell’Aviosuperficie ai fini della realizzazione di servizi turistici, per i quali erano stati allocati 2.100.000 euro sulla parte di finanziamento regionale e oltre 4.000.000 di finanziamento privato. Oltre ai quasi 9.000.000 di euro di finanziamento provenienti dal Por Calabria andava aggiunta una quota simile provenienti da interventi privati per un totale di circa 18.000.000 di euro. Ma in una situazione di totale caos, nella quale si trova Scalea, in seguito all'operazione Plinius, si può pensare alla fattibilità di una iniziativa simile? Sono in pochi a conoscere i reali progetti legati al Psl. Il Pdl locale si limitava a commentare: «Scalea potrà beneficiare di notevoli risorse che verranno ad essere investite nell’intero territorio e che riguarderanno il turismo. La formula del turismo accessibile e sostenibile, a quanto pare, è stata vincente. Gli interventi previsti a Scalea saranno tutti di ampia valenza non solo economica ma anche sociale».

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

© riproduzione riservata

Miocomune Atom News Miocomune RSS News

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di piu o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Per accettare i cookie, memorizzare la scelta e nascondere questo banner clicca su Accetto.